Roma. Ragazze investite. Emma Genovese, la gente che sta incolpando Pietro dovrebbe vergognarsi

Date:

Share post:

 “Sono davvero distrutta per quelle due povere ragazze che hanno perso la vita ieri notte». E poi. “Non accusate se non sapete come sono andate le cose”.
  Pietro Genovese, figlio del celebre regista Paolo, vincitore di due David di Donatello e autore di celebri film come Perfetti Sconosciuti, The Place e Tutta Colpa di Freud. Secondo le prime ricostruzioni il ragazzo alla guida del suv Renault Koleos ha travolto le due sedicenni che stavano attraversando Corso Francia, vicino a Ponte Milvio, celebre zona di Roma nord dove Camilla e Gaia stavano trascorrendo la serata in compagnia di amici. Pietro è il più grande dei tre figli del regista. Paolo Genovese, sposato con Federica, ha infatti avuto tre figli: Pietro, Emma e Matteo. Il ragazzo è un ex studente del liceo Mameli e, secondo quanto riporta Il Messaggero, gioca a rugby e proprio come il padre è un appassionato di cinema. Il profilo Facebook di Pietro Genovese è pubblico. Il ragazzo mostra sui social una vita normale di un ventenne: feste con gli amici, viaggi, e una foto con il papà regista al Museum of Modern Art di New York. Il 20enne è affetto dal morbo di Crohn. La malattia di Crohn è un’infiammazione cronica dell’intestino, che può colpire tutto il tratto gastrointestinale. Nella maggior parte dei casi, il morbo di Crohn colpisce principalmente l’ultima parte dell’intestino tenue (ileo) e il colon. È caratterizzata da ulcere intestinali. Se non curata può portare a stenosi (restringimenti intestinali) o fistole. A parlare del morbo di Crohn di Pietro Genovese era stato il padre che tempo fa aveva girato uno spot per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle malattie infiammatorie croniche intestinali (Mici). Il regista Paolo Genovese aveva dichiarato all’agenzia Dire: “Ho deciso di sposare questa causa fondamentalmente per un motivo familiare, perché mio figlio maggiore, Pietro, è affetto dal morbo di Crohn. Quando sono entrato in contatto con il professore Alessandro Armuzzi, che lo ha in cura, col tempo ho capito la gravità e la problematicità di questa malattia”.
]]>

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

12 febbraio 2023 la data per le elezioni Regionali del Lazio

AgenPress. Il Presidente Vicario della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha annunciato, con una nota indirizzata al Presidente...

“Ti mangiamo il cuore”. Le donne in piazza contro Giorgia Meloni. “Preparati a tremare, siamo libere di lottare”

AgenPress – Un grande striscione con scritto “Fascista Meloni noi ti farem la guerra” e “Ti mangiamo...

Roma. Violenza sulle donne: uno al mese registrato nel 2022 al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni

Nel 2020, anno del lockdown, i casi di aggressione e di incidenti domestici contro le donne di età...

Anzio e Nettuno sciolti per mafia, Tirrito: “La politica faccia una riflessione seria su chi mette nelle liste elettorali”

AgenPress. “Lo abbiamo detto in tempi non sospetti, lo ribadiamo oggi che i consigli comunali di Anzio...