Roma. Casamonica, 6 arresti: usura ed estorsioni. Gip, popolazione vive nella paura

Date:

Share post:

AgenPress – Arrestati dalla polizia sei appartenenti al clan Casamonica/Di Silvio. L’operazione è coordinata dalla locale Procura Distrettuale Antimafia. Agenti del Servizio Centrale Operativo, della Squadra Mobile di Roma e del commissariato Romanina stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Roma nei confronti dei sei, ritenuti responsabili a vario titolo di estorsione aggravata dal metodo mafioso, usura, esercizio abusivo dell’attività finanziaria e spaccio di sostanze stupefacenti. Tra i destinatari del provvedimento di oggi c’è anche Enrico Di Silvio, già condannato in via definitiva nell’ambito del procedimento penale relativo alla vicenda del Roxy bar. A quanto reso noto l’operazione è frutto dell’attività d’indagine svolta dopo l’aggressione avvenuta il 1° aprile 2018 nel bar alla periferia di Roma. Gli investigatori avrebbero accertato una serie di soprusi subiti nel corso del tempo dai gestori dell’esercizio commerciale, e una reiterata attività intimidatoria per convincere le vittime a non presentare o ritirare la denuncia nei loro confronti. “Emerge con tutta evidenza il clima di paura in cui versa la popolazione del quartiere Romanina e la difficoltà da parte delle forze dell’ordine di avviare e portare a termine indagini che spesso non possono compiutamente svilupparsi dati i timori delle vittime di ritorsioni da parte dei componenti della famiglia”, si legge in un passaggio dell’ordinanza cautalare del gip di Roma. Nel provvedimento sono citati anche i verbali di alcune vittime del clan. “Dall’ultima consegna di denaro, essendo ormai distrutto psicologicamente e moralmente, trovandomi in uno stato di soggezione tale da avere paura di camminare nel quartiere e di frequentare anche luoghi pubblici – fa mettere a verbale un soggetto vessato dal gruppo attivo nella zona est di Roma -e i negozi tra le vie della borgata, ho deciso di non rispondere più alle chiamate di Ivana (Casamonica, ndr.)”.   ]]>

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

12 febbraio 2023 la data per le elezioni Regionali del Lazio

AgenPress. Il Presidente Vicario della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha annunciato, con una nota indirizzata al Presidente...

“Ti mangiamo il cuore”. Le donne in piazza contro Giorgia Meloni. “Preparati a tremare, siamo libere di lottare”

AgenPress – Un grande striscione con scritto “Fascista Meloni noi ti farem la guerra” e “Ti mangiamo...

Roma. Violenza sulle donne: uno al mese registrato nel 2022 al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni

Nel 2020, anno del lockdown, i casi di aggressione e di incidenti domestici contro le donne di età...

Anzio e Nettuno sciolti per mafia, Tirrito: “La politica faccia una riflessione seria su chi mette nelle liste elettorali”

AgenPress. “Lo abbiamo detto in tempi non sospetti, lo ribadiamo oggi che i consigli comunali di Anzio...