Iran. Ucciso il numero due di Al Qaeda. Era accusato degli attacchi del 1998 in Africa

Date:

Share post:

AgenPress – Il numero due di Al Qaeda, Abdullah Ahmed Abdullah, è stato ucciso in Iran tre mesi fa da due agenti israeliani per conto degli Usa. A diffondere la notizia è il New York Times, con la conferma di fonti di intelligence. L’uomo, conosciuto con il nome di battaglia di Abu Muhammad al-Masri, era accusato di essere la mente degli attentati del 1998 alle ambasciate americane in Kenia e Tanzania che provocarono 224 morti e centinaia di feriti. Al-Masri è stato ucciso insieme a sua moglie Miriam, vedova di Hamza bin laden, uno dei figli del fondatore di Al Qaeda Osama bin Laden. Secondo il giornale americano, è stato ammazzato a colpi di arma da fuoco per le strade della capitale iraniana da due assassini su una motocicletta il 7 agosto, l’anniversario degli attacchi all’ambasciata. Tra le vittime anche la figlia Miriam, la vedova del figlio di Osama bin Laden, Hamza bin Laden. L’attacco, si ribadisce, è stato sferrato di agenti israeliani per volere degli Stati Uniti, secondo quattro funzionari. Non è chiaro quale ruolo sia stato svolto dagli Stati Uniti, che per anni hanno seguito i movimenti di al-Masri e di altri agenti di Al Qaeda in Iran. Abdullah Ahmed Abdullah, 58 anni, era tra i fondatori dell’organizzazione terroristica Al Qaeda e si ritiene che fosse il primo in linea di successione dopo il suo leader attuale Ayman al-Zawahri.  Erano già circolate voci sulla sua morte, ma Al Qaeda non l’aveva mai annunciata e nessuno l’aveva confermata. Il Nyt ha sottolineato che non è ancora chiaro quale ruolo abbiano giocato gli Stati Uniti, che hanno tracciato i movimenti di Al-Masri e di altri dirigenti di Al Qaeda in Iran per anni. L’Fbi aveva offerto 10 milioni di dollari per la sua cattura e fino ad oggi la sua foto era ancora nella lista delle persone più ricercate. ]]>

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

12 febbraio 2023 la data per le elezioni Regionali del Lazio

AgenPress. Il Presidente Vicario della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha annunciato, con una nota indirizzata al Presidente...

“Ti mangiamo il cuore”. Le donne in piazza contro Giorgia Meloni. “Preparati a tremare, siamo libere di lottare”

AgenPress – Un grande striscione con scritto “Fascista Meloni noi ti farem la guerra” e “Ti mangiamo...

Roma. Violenza sulle donne: uno al mese registrato nel 2022 al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni

Nel 2020, anno del lockdown, i casi di aggressione e di incidenti domestici contro le donne di età...

Anzio e Nettuno sciolti per mafia, Tirrito: “La politica faccia una riflessione seria su chi mette nelle liste elettorali”

AgenPress. “Lo abbiamo detto in tempi non sospetti, lo ribadiamo oggi che i consigli comunali di Anzio...