Ruby Ter. Berlusconi ricoverato per "strascichi Covid". Processo sospeso fino alle dimissioni

Date:

Share post:

AgenPress –  Il processo milanese sul caso Ruby ter è “sospeso”, con sospensione dei termini di prescrizione, fino a che Silvio Berlusconi, ricoverato dal 6 aprile scorso, non sarà dimesso dal San Raffaele. Lo hanno deciso i giudici della settima penale, accogliendo l’istanza di legittimo impedimento per motivi di salute presentata dal legale Federico Cecconi e rinviando l’udienza al 19 maggio, quando si verificherà se ci saranno state o meno le dimissioni. Per i giudici (presidente del collegio Marco Tremolada), “rilevato che l’attuale stato di ricovero costituisce impedimento assoluto a comparire all’udienza e che l’imputato rimane ricoverato”, il “processo è sospeso con sospensione dei termini di prescrizione fino alla data delle dimissioni”. Il Tribunale ritiene anche “opportuno l’espletamento di una perizia nel momento in cui, una volta dimesso, sarà segnalato dalla difesa il permanere delle attuali condizioni anche in una situazione di dimissioni”. Da qui il rinvio all’udienza del 19 maggio (già fissata per la testimonianza di Giuseppe Spinelli, ragioniere di fiducia di Berlusconi). Altra udienza fissata per il 26 maggio. “Se sarà ancora ricoverato ci vedremo qua”, ha spiegato Tremolada, ossia nell’aula del Tribunale milanese per disporre il rinvio. “Se verrà dimesso ci vedremo comunque qua per organizzare la perizia, se la difesa avrà segnalato il persistere dei problemi di salute”, ha aggiunto. “Se la situazione migliorerà – ha detto ancora – ci vedremo invece nella maxi aula della Fiera”. Il legale di Berlusconi,  Federico Cecconi, ha spiegato che è ancora affetto dagli “strascichi del Covid. Sulle sue condizioni mi limito a dire che è ancora ospedalizzato  non fatemi dire altro. Penso che a nessuno di noi possa fare piacere essere ricoverato da tre settimane”. Il pm Luca Gaglio, da un lato, non si è opposto all’istanza di legittimo impedimento depositata per l’udienza di oggi, data la “patologia in corso accertata”, mentre ha sollevato “perplessità” su “prognosi” indicate in altre relazioni mediche per chiedere, come ha fatto la difesa, un “rinvio lungo di 2 o 3 mesi” del processo, perché in queste prognosi, ha detto Gaglio, “si parla al condizionale”. ]]>

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

“Ti mangiamo il cuore”. Le donne in piazza contro Giorgia Meloni. “Preparati a tremare, siamo libere di lottare”

AgenPress – Un grande striscione con scritto “Fascista Meloni noi ti farem la guerra” e “Ti mangiamo...

Roma. Violenza sulle donne: uno al mese registrato nel 2022 al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni

Nel 2020, anno del lockdown, i casi di aggressione e di incidenti domestici contro le donne di età...

Anzio e Nettuno sciolti per mafia, Tirrito: “La politica faccia una riflessione seria su chi mette nelle liste elettorali”

AgenPress. “Lo abbiamo detto in tempi non sospetti, lo ribadiamo oggi che i consigli comunali di Anzio...

Maltempo. Nella notte 80 interventi vigili fuoco a Roma. Allagamenti nella zona dell’ Idroscalo di Ostia

AgenPress – Nella notte sono stati effettuati circa 80 interventi dalle squadre dei Vigili del Fuoco a...