Covid: Bianchini, con le ordinanze anti-movida gli abusivi fanno affari d’oro

Date:

Share post:

Mentre gli esercenti, dopo mesi di restrizioni insensate, ancora una volta risultano penalizzati. Emblematico il caso di Palermo


AgenPress. «Le ordinanze anti-movida rappresentano una beffa – l’ennesima – per il comparto dell’ospitalità a tavola, soprattutto per quelle attività che, dopo mesi di chiusure senza senso, non supportate da evidenze scientifiche, ora potrebbero lavorare fino a notte inoltrata. Allo stesso tempo le ordinanze si stanno rivelando una manna per gli abusivi che girano per i centri storici vendendo alcolici e quant’altro senza alcun controllo, e per molti minimarket, gestiti solitamente da cittadini originari del Bangladesh e dell’India, che fingono di chiudere ma in realtà continuano a smerciare». Lo ha reso noto Paolo Bianchini, presidente dell’associazione di categoria MIO Italia, Movimento Imprese Ospitalità. «Emblematico è il caso di Palermo, con il sindaco che si nasconde dietro la foglia di fico dell’ordinanza anti-movida, non essendo in grado di garantire i controlli. Risultato: gli esercenti regolari, che creano lavoro e versano regolari tasse, sono costretti a chiudere, mentre strade e piazze affollate diventano facile territorio di conquista degli abusivi e dei cosiddetti Bangla-market», ha spiegato Paolo Bianchini. «Quello che sta accadendo a Palermo succede, purtroppo, anche in altre città. È la solita “Italietta”, che penalizza e vessa con provvedimenti illogici i piccoli imprenditori, mentre gira ipocritamente il capo di fronte alle realtà dell’abusivismo e delle vendite irregolari», ha aggiunto Paolo Bianchini. «Chissà perché ci facciamo sempre del male da soli. Da noi la movida ha assunto un’accezione negativa, mentre nelle capitali europee esistono interi quartieri che hanno creato la loro fortuna internazionale grazie alla vitalità sociale e culturale delle ore notturne», ha concluso Bianchini.   ]]>

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

Infezioni ricorrenti: al Bambino Gesù open day con visite e consulenze gratuite su prenotazione

Sabato 4 febbraio presso la sede di San Paolo, gli specialisti dell’Ospedale saranno a disposizione dei genitori...

Roma. Incidente, muoiono 5 ragazzi, un ferito. Procura di Tivoli apre un fascicolo

AgenPress –  La Procura di Tivoli ha avviato un fascicolo di indagine, al momento contro ignoti, in relazione...

Roma. Auto si ribalta più volte con sei ragazzi a bordo: cinque morti (tra i 21 e i 17 anni) ed un ferito

AgenPress – Cinque ragazzi sono morti dopo che l’auto sulla quale viaggiavano si è ribaltata più volte. Il sesto, rimasto ferito,...

Fedriga: attrarre investimenti esteri, sosteniamo candidatura a Expo Roma 2030

AgenPress. “Per rendere più attrattivo il nostro Paese agli investitori esteri serve anche la condivisione degli obiettivi...