Unione Naz. Consumatori: la top 30 dei rincari di settembre

Date:

Share post:


AgenPress. L’Unione Nazionale Consumatori ha elaborato i dati Istat resi noti ieri sull’inflazione tendenziale di settembre per stilare la top 30 dei rialzi e la top 20 dei prodotti alimentari e bevande. 

Per la top 30 (tabella n. 1) relativa a tutto il paniere, vincono i Voli internazionali decollati del 118,3% su settembre 2021, al 2° posto l’Energia elettrica (libero + tutelato), più che raddoppiata in un anno con +103,4%. Medaglia di bronzo al Gas naturale e gas di città con +63,7%

Al 4° posto l’Olio diverso da quello di oliva con +60,5% che vince per gli alimentari.

Seguono Gpl e metano (+46,4%), Gasolio per riscaldamento (+43,7%), al 7° posto il Burro (+38,1%), medaglia d’argento tra gli alimentari, seguito dalla Margarina che con +26,5% si colloca sul gradino più basso del podio per il cibo e dal Riso (+26,4%). Chiude la top ten generale il Latte conservato (+24,5%), 5° tra gli alimentari.

Si segnalano poi la Farina (11°, +24,2%), la Pasta (fresca, secca e preparati di pasta) con +21,6% (13°), il Gasolio per mezzi di trasporto (14°, +19,8%), lo Zucchero (15°, +18,4%), gli Alberghi, motel, pensioni e simili che con +18,3% rispetto alla scorsa estate sono al sedicesimo posto della classifica generale ma al 1° posto per le voci legate alle ferie, tolti i trasporti e limitandosi alle vere voci tipicamente legate alle vacanze e all’estate, ossia alle divisioni di spesa Ricreazione, spettacoli e cultura e Servizi ricettivi e di ristorazione.

Dopo i Gelati (+18,2%), chiudono la top 20 i Vegetali freschi con +16,7% (10° posto per gli alimentari).

Per il cibo, poi, si segnalano le Uova (11°, +16,6%), Pollame (12°, +16,5%), Latte fresco parzialmente scremato (13°, +15,3%) e il Pane (15°, +14,6%)

Chiudono la top 20 degli alimentari le Acque minerali con +12,9%.

“Urge un nuovo bonus per le famiglie di 600 euro, così da coprire almeno i rincari dei prodotti alimentari, che essendo saliti dell’11,8% determinano una maggior spesa annua pari in media a 665 euro in più su base annua. Una stangata che sale a 907 euro per una coppia con 2 figli, 819 per una coppia con 1 figlio, 1084 euro per le coppie con 3 figli. Inutile, invece, tagliare l’Iva del 4% sui beni alimentari, non solo perché matematicamente, calcolatrice alla mano, la riduzione della spesa sarebbe pari appena a 90 euro e 3 centesimi per una famiglia media, 122 euro e 78 cent per una coppia con 2 figli, ma perché non è detto affatto che i commercianti, dovendo abbassare i prezzi solo del 3,846%, li ritocchino effettivamente.  Con tutta probabilità lascerebbero invariati i loro listini. Insomma, una misura che andrebbe a solo vantaggio dei commercianti e non dei consumatori” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Tabella n. 1: Top 30 rincari annuali di settembre 2022

N Voce Rincari % annui

di settembre

1 Voli internazionali 118,3
2 Energia elettrica 103,4
3 Gas naturale e gas di città 63,7
4 Altri oli alimentari (diversi da olio di oliva) 60,5
5 Altri carburanti per mezzi di trasporto privati (Gpl, metano, ricariche elettriche) 46,4
6 Gasolio per riscaldamento 43,7
7 Burro 38,1
8 Margarina e altri grassi vegetali 26,5
9 Riso 26,4
10 Latte conservato 24,5
11 Farina 24,2
12 Supporti con registrazioni di suoni, immagini e video 21,7
13 Pasta (fresca, secca e preparati di pasta)

 

21,6
14 Gasolio per mezzi di trasporto 19,8
15 Zucchero 18,4
16 Alberghi, motel, pensioni e simili 18,3
17 Gelati 18,2
18 Apparecchi per la telefonia fissa 17,9
19 Altri piccoli apparecchi elettrici per la casa 16,9
20 Vegetali freschi 16,7
21 Uova 16,6
22 Trasporto marittimo 16,6
23 Pollame 16,5
24 Combustibili solidi 16,3
25 Lezioni di guida, esami, patenti e controlli tecnici dei veicoli 16,3
26 Apparecchi fotografici e cinematografici e strumenti ottici 15,8
27 Voli nazionali 15,5
28 Latte fresco parzialmente scremato 15,3
29 Altri articoli non durevoli per la casa 15,3
30 Patatine fritte 15,1

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Istat

Tabella n. 2: Top 20 rincari annuali di settembre 2022 – prodotti alimentari

N Voce Rincari % annui

di settembre

1 Altri oli alimentari (diversi da olio di oliva) 60,5
2 Burro 38,1
3 Margarina e altri grassi vegetali 26,5
4 Riso 26,4
5 Latte conservato 24,5
6 Farina 24,2
7 Pasta (fresca, secca e preparati di pasta) 21,6
8 Zucchero 18,4
9 Gelati 18,2
10 Vegetali freschi 16,7
11 Uova 16,6
12 Pollame 16,5
13 Latte fresco parzialmente scremato 15,3
14 Patatine fritte 15,1
15 Pane 14,6
16 Altri prodotti a base di cereali (pasta sfoglia, pasta brisè) 14,4
17 Altri prodotti a base di latte o similari (besciamella, panna, sostitutivi del latte) 14,3
18 Yogurt 13,8
19 Vegetali surgelati 13,6
20 Acque minerali 12,9

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Istat

L’articolo Unione Naz. Consumatori: la top 30 dei rincari di settembre proviene da Agenpress.



Source link

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

12 febbraio 2023 la data per le elezioni Regionali del Lazio

AgenPress. Il Presidente Vicario della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha annunciato, con una nota indirizzata al Presidente...

“Ti mangiamo il cuore”. Le donne in piazza contro Giorgia Meloni. “Preparati a tremare, siamo libere di lottare”

AgenPress – Un grande striscione con scritto “Fascista Meloni noi ti farem la guerra” e “Ti mangiamo...

Roma. Violenza sulle donne: uno al mese registrato nel 2022 al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Giovanni

Nel 2020, anno del lockdown, i casi di aggressione e di incidenti domestici contro le donne di età...

Anzio e Nettuno sciolti per mafia, Tirrito: “La politica faccia una riflessione seria su chi mette nelle liste elettorali”

AgenPress. “Lo abbiamo detto in tempi non sospetti, lo ribadiamo oggi che i consigli comunali di Anzio...