Zelensky invita “Giorgia” a Kiev. Berlusconi? Usa le stesse parole di Putin. All’Italia chiediamo difese antiaeree’

Date:

Share post:


AgenPress – “Ho avuto una conversazione telefonica con la nuova premier che si è detta chiaramente favorevole alla nostra comune alleanza e mi ha assicurato il suo pieno sostegno per l’Ucraina contro l’aggressione russa”.

Lo racconta in una intervista concessa al Corriere della Sera il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in cui ha fatto il punto sulla guerra in corso e parlato dei rapporti con il nuovo governo italiano guidato da Giorgia Meloni.

“Io  ho sempre voluto parlare, ma non con la pistola puntata alla tempia. Sin dall’inizio non è stato un dialogo, ma una lunga serie di ultimatum imposti con la forza da Putin“. Il presidente ucraino affronta anche la questione relativa al nuovo governo a guida Meloni. “Per ora posso solo parlare in modo positivo del vostro governo appena insediato, nessuna impressione negativa. Ho avuto una conversazione telefonica con la nuova premier che si è detta chiaramente favorevole alla nostra comune alleanza e mi ha assicurato il suo pieno sostegno per l’Ucraina contro l’aggressione russa. Giorgia? Volodymyr chiamami Giorgia!” Mi ha risposto dopo che io l’avevo chiamata per nome, è andata proprio così, subito. È stata diretta e personale. Credo che abbiamo costruito un’ottima relazione in continuità con il periodo iniziato da Draghi, l’ho invitata a Kiev“. “E lei ha replicato che verrà”.

Riguardo a Berlusconi Zelensky afferma che  ha persino utilizzato le stesse espressioni e la narrativa di Putin. Non ho visto in quelle frasi le opinioni personali di Berlusconi, si è limitato a ripetere quelle di Putin e ciò mi spaventa meno. Lo vota solo l’8 per cento degli italiani e questa è la risposta confortante del vostro elettorato, ciò mi basta… Comunque, ha quasi 90 anni e gli auguro di restare in buona salute”. Queste le richieste che Zelensky fa all’Italia. “Ci servono difese antiaeree, per noi è vitale. L’Italia produce sistemi di difesa antiaerea assieme a Francia, Germania e pochi altri: speriamo possano aiutarci“.

 

 

 

(ANSA) – ROMA, 25 OTT – All’Italia l’Ucraina chiede armi per la difesa antiaerea, dice intervistato dal Corriere della Sera il presidente Volodymyr Zelensky. E riferisce della sua conversazione telefonica con Giorgia Meloni: si è detta favorevole alla “comune alleanza” nell’Ue e “ha assicurato pieno sostegno contro l’aggressione russa”. L’ha invitata a Kiev: “E lei ha replicato che verrà”. “Credo che abbiamo costruito un’ottima relazione in continuità con il periodo iniziato da Draghi”, riflette il presidente ucraino. A chi afferma che sta a Kiev cercare la pace, Zelenky replica di aver sempre voluto parlare, “ma non con la pistola puntata alla tempia”. (ANSA).
GN/ S0A QBXB

L’articolo Zelensky invita “Giorgia” a Kiev. Berlusconi? Usa le stesse parole di Putin. All’Italia chiediamo difese antiaeree’ proviene da Agenpress.



Source link

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

Fedriga: attrarre investimenti esteri, sosteniamo candidatura a Expo Roma 2030

AgenPress. “Per rendere più attrattivo il nostro Paese agli investitori esteri serve anche la condivisione degli obiettivi...

Collaborazione tra il Policlinico Militare di Roma “Celio” e l’Azienda Ospedaliera-Universitaria Sant’Andrea

Firmata al Policlinico Militare la convenzione per l’implementazione delle competenze cliniche del personale medico militare. Incrementata l’integrazione tra...

Le Ostetriche Italiane, riunite a Roma, danno vita al loro Coordinamento Nazionale della categoria

AgenPress. Hanno deciso di unire, finalmente, le proprie forze, ma soprattutto intendono fare in modo che tutti...

Battute e risate di Fedez sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. Pietro, è immaturo, cosa c’è da ridere

AgenPress – Il caso è scoppiato quando è andata in onda una puntata di Muschio Selvaggio, il podcast che...