Telemarketing, Codacons: 3,4 milioni di iscritti, Registro si rivela un flop

Date:

Share post:


PRESENTATO ESPOSTO AD ANTITRUST, GARANTE PRIVACY E PROCURA DI ROMA


AgenPress. Nonostante ad oggi si contino ben 3,4 milioni di iscritti, il nuovo Registro pubblico delle Opposizioni si rivela un flop, e finisce all’attenzione del Garante per la Privacy, dell’Antitrust e della Procura di Roma.

Il Codacons ha presentato infatti di recente un esposto a seguito delle numerose segnalazioni di cittadini che, nonostante l’iscrizione al nuovo Registro, continuano a ricevere telefonate commerciali da parte di call center e operatori specializzati. In base ai dati raccolti dall’associazione, più di un utente su 2 iscritto al Registro (il 60% circa) continua ad essere bersagliato da chiamate di operatori che offrono servizi e contratti, in totale spregio delle disposizioni attuali in tema di telemarketing.

Il 40% circa delle telefonate commerciali ricevute dagli utenti propone contratti di forniture per luce e gas, mentre il 32% è legato al mondo della telefonia; il 28% riguarda trading e investimenti. Sempre più numerose le chiamate che provengono da sistemi automatizzati attraverso numeri fittizi creati da appositi software proprio allo scopo di aggirare ed eludere le norme in materia. Nella sua denuncia il Codacons evidenzia la palese violazione delle disposizioni previste dal Codice della privacy, ma anche possibili fattispecie penali che il mancato rispetto del Registro pubblico delle opposizioni potrebbe realizzare, come il reato di molestie e quello di inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

L’associazione ha chiesto quindi al Garante e alla magistratura di aprire indagini sul territorio volte ad accertare il mancato rispetto della privacy dei cittadini, accertando le relative responsabilità. All’Antitrust l’associazione chiede invece di avviare una istruttoria per pratiche commerciali scorrette sanzionando gli operatori scorretti. “In tempi non sospetti avevamo previsto il possibile flop del nuovo Registro, e i numeri ci danno purtroppo ragione – afferma il presidente Carlo Rienzi – .

Le falle che caratterizzano questo strumento e gli interessi miliardari che ruotano attorno al settore del telemarketing impediscono oggi di porre davvero fine all’odioso fenomeno delle telefonate selvagge. Speriamo che ora, grazie al nostro esposto, magistratura, Antitrust e Garante si attivino contro i trasgressori, sanzionando con la massima severità la violazione della privacy dei cittadini”

 

L’articolo Telemarketing, Codacons: 3,4 milioni di iscritti, Registro si rivela un flop proviene da Agenpress.



Source link

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

Infezioni ricorrenti: al Bambino Gesù open day con visite e consulenze gratuite su prenotazione

Sabato 4 febbraio presso la sede di San Paolo, gli specialisti dell’Ospedale saranno a disposizione dei genitori...

Roma. Incidente, muoiono 5 ragazzi, un ferito. Procura di Tivoli apre un fascicolo

AgenPress –  La Procura di Tivoli ha avviato un fascicolo di indagine, al momento contro ignoti, in relazione...

Roma. Auto si ribalta più volte con sei ragazzi a bordo: cinque morti (tra i 21 e i 17 anni) ed un ferito

AgenPress – Cinque ragazzi sono morti dopo che l’auto sulla quale viaggiavano si è ribaltata più volte. Il sesto, rimasto ferito,...

Fedriga: attrarre investimenti esteri, sosteniamo candidatura a Expo Roma 2030

AgenPress. “Per rendere più attrattivo il nostro Paese agli investitori esteri serve anche la condivisione degli obiettivi...