La classifica delle città più care: +3359 euro a Ravenna, +3293 a Bologna, +3269 e Bolzano

Date:

Share post:


AgenPress. L’Istat ha resi noti oggi i dati dell’inflazione di ottobre delle regioni e dei capoluoghi di regione e comuni con più di 150 mila abitanti, in base ai quali l’Unione Nazionale Consumatori ha stilato la classifica delle città e delle regioni più care d’Italia, in termini di aumento del costo della vita.

In testa alla classifica dei capoluoghi e delle città con più di 150 mila abitanti più care (Tabella n. 1), Ravenna dove l’inflazione pari a +13,9%, la quarta più alta d’Italia, si traduce nella maggior spesa aggiuntiva, equivalente, in media, a 3359 euro su base annua. Al secondo posto sempre una città dell’Emilia Romagna, Bologna, dove il rialzo dei prezzi del 13,2%, la sesta maggiore inflazione, determina un incremento di spesa annuo pari a 3293 euro per una famiglia media. Sul gradino più basso del podio Bolzano che perde, quindi, il primato di città più rincarata d’Italia grazie al fatto che con +12,3% è “solo” all’11° posto per inflazione, con una spesa supplementare pari a 3269 euro annui per una famiglia tipo. Al quarto posto Milano (+11,7%, +3176 euro), poi Catania, che con +15,6% ha l’inflazione più alta d’Italia e una spesa di 3097 euro, Modena (+12,8%, 3093 euro), al settimo posto Trento (+11,7%, +3062 euro). Seguono Perugia (+13,1%, +3009 euro) e Brescia (+11,3% +2980 euro). Chiude la top ten Firenze, +12,7%, pari a 2962 euro.

Si segnala che la Sicilia è la regione con le città con inflazione più alta. Dopo Catania, infatti, al 2° posto c’è Palermo (+14,9%, +2958 euro) e al 3° Messina (+14,1%, +2689 euro)

La città più virtuosa è Potenza, con un’inflazione del 9,1% e una spesa aggiuntiva per una famiglia tipo pari a “solo” 1797 euro. Segue Catanzaro (+10%, +1868 euro) e Reggio Calabria (+10,4%, +1942 euro). La città con inflazione più bassa è Aosta, con +8,7% (2153 euro).

In testa alla classifica delle regioni più “costose” (Tabella n. 2), con un’inflazione annua a +11,9%, il Trentino che registra a famiglia un aggravio medio pari a 3092 euro su base annua. Segue l’Emilia Romagna, dove la crescita dei prezzi del 12,5% implica un’impennata del costo della vita pari a 2973 euro, terza l’Umbria, +12,7%, con un rincaro annuo di 2869 euro.

La regione più risparmiosa è il Basilicata, +9,3%, pari a 1801 euro, seguita dalla Puglia (+12,2%, +1975 euro). Medaglia di Bronzo per il Molise (+11,1%, +2032 euro). La Valle d’Aosta ha, invece, l’inflazione più bassa (+8,8%, +2178 euro).

 

Tabella n. 1: Classifica delle città più care (capoluoghi di regione e comuni con più di 150 mila abitanti), in termini di spesa aggiuntiva annua

N Città Rincaro annuo per la famiglia media

(in euro)

Inflazione

annua di ottobre

1 Ravenna 3359 13,9
2 Bologna 3293 13,2
3 Bolzano 3269 12,3
4 Milano 3176 11,7
5 Catania 3097 15,6
6 Modena 3093 12,8
7 Trento 3062 11,7
8 Perugia 3009 13,1
9 Brescia 2980 11,3
10 Firenze 2962 12,7
11 Palermo 2958 14,9
12 Rimini 2948 12,2
13 Genova 2921 13,4
14 Verona 2886 12,4
15 Padova 2816 12,1
16 Parma 2803 11,6
17 Venezia 2766 11,5
18 Reggio Emilia 2755 11,4
19 Messina 2689 14,1
20 Roma 2646 11,3
21 Torino 2576 11,2
  ITALIA 2565 11,8
22 Trieste 2530 10,9
23 Livorno 2525 11,2
24 Cagliari 2291 12,2
25 Napoli 2205 10,9
26 Aosta 2153 8,7
27 Ancona 2087 10,5
28 Bari 2065 11,9
29 Campobasso 2014 11
30 Reggio Calabria 1942 10,4
31 Catanzaro 1868 10
32 Potenza 1797 9,1

 

Tabella n. 2: Classifica delle regioni più care, in termini di spesa aggiuntiva annua (in ordine decrescente di spesa)

 N Regioni Rincaro annuo per la famiglia media

(in euro)

Inflazione

annua di ottobre

1 Trentino Alto Adige 3092 11,9
2 Emilia-Romagna 2973 12,5
3 Umbria 2869 12,7
4 Lombardia 2858 11
5 Liguria 2847 13,8
6 Toscana 2703 12,2
7 Veneto 2701 11,8
8 Sicilia 2691 14,4
9 Friuli-Venezia Giulia 2579 11,3
10 Abruzzo 2573 12,9
  ITALIA 2565 11,8
11 Lazio 2515 11,3
12 Piemonte 2423 11,1
13 Sardegna 2396 13,6
14 Valle d’Aosta 2178 8,8
15 Marche 2164 11,1
16 Campania 2078 10,9
17 Calabria 2049 11,2
18 Molise 2032 11,1
19 Puglia 1975 12,2
20 Basilicata 1801 9,3

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Istat

L’articolo La classifica delle città più care: +3359 euro a Ravenna, +3293 a Bologna, +3269 e Bolzano proviene da Agenpress.



Source link

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

Fedriga: attrarre investimenti esteri, sosteniamo candidatura a Expo Roma 2030

AgenPress. “Per rendere più attrattivo il nostro Paese agli investitori esteri serve anche la condivisione degli obiettivi...

Collaborazione tra il Policlinico Militare di Roma “Celio” e l’Azienda Ospedaliera-Universitaria Sant’Andrea

Firmata al Policlinico Militare la convenzione per l’implementazione delle competenze cliniche del personale medico militare. Incrementata l’integrazione tra...

Le Ostetriche Italiane, riunite a Roma, danno vita al loro Coordinamento Nazionale della categoria

AgenPress. Hanno deciso di unire, finalmente, le proprie forze, ma soprattutto intendono fare in modo che tutti...

Battute e risate di Fedez sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. Pietro, è immaturo, cosa c’è da ridere

AgenPress – Il caso è scoppiato quando è andata in onda una puntata di Muschio Selvaggio, il podcast che...